Chiara Carrer

 

È una delle maggiori illustratrici italiane contemporanee.

Nata a Venezia, vi ha frequentato il liceo artistico. Dopo aver viaggiato a lungo attraverso l'America

Latina si è stabilita a Roma, dove attualmente vive e lavora, diplomandosi all'Accademia di Belle

Arti e alla Scuola di Arti Ornamentali.

Dal 1990 si è dedicata all'illustrazione per l'infanzia. Ha pubblicato numerosi libri sia in Italia che

all'estero. I suoi lavori sono stati esposti in occasione di diverse manifestazioni culturali e artistiche.

Svolge attività didattica in arte e illustrazione con scuole e biblioteche. Insegna illustrazione all’Isia

di Urbino.

La tecnica da lei privilegiata è quella del collage, anche se in alcune opere più recenti è ritornata

all’uso prevalente del segno. I suoi personaggi appartengono soprattutto al mondo animale: il cane

Bailey, i conigli Trebolino e Otto Karotto. Una delle sue creazioni più fortunate è il follettobambino

Lutin. Uno dei suoi ultimi lavori è uno straordinario Cappuccetto Rosso.

Chiara Carrer ha ricevuto premi e riconoscimenti a livello internazionale tra i quali: Apel les

Mestres di Barcellona 1993, Premio Unicef alla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna 1995,

Premio Andersen di Genova 1999 come Miglior Illustratore dell'anno, Osterreichischen Kinder und

Jugendbuch-lllustrationspreis 2001 con i volumi Bailey der Streuner e Otto Karotto, Golden Apple

di Bratislava nel 2003 con il libro A qui la faute?. Ha ricevuto la Menzione speciale alla Fiera del

libro per ragazzi di Bologna e la Menzione speciale "Lutin les chiffres" alla Biennale di

Illustrazione per l’Infanzia di Barreiro in Portogallo nel 2003.

Ha tenuto mostre personali in varie città e partecipato a numerose collettive, tra cui varie edizioni

della Mostra degli illustratori alla Fiera di Bologna, di Fantàsia a Bari, e di rassegne organizzate

dalla Provincia di Genova. Altre: Favolose. 15 illustratrici italiane per l'infanzia a Milano 1995;

Bambine terribili, Bologna 1999; Matite italiane, Ministero per i Beni Culturali, Bologna, 2000;

The Italy picture book originaI illustration exhibition, Giappone, 2002.

Ha lavorato con numerosi editori italiani e stranieri: Salani, Mondadori, Giunti, Editrice

Bibliografica, Piemme, Fatatrac, Edizioni E.L., Nuove Edizioni Romane, Franco Panini, Carthusia,

Fabbri, Laterza Edizioni, Sinnos, I colori del mondo, Editori Riuniti,Giannino Stoppani, Donzelli.

Fra i secondi:Destino Ediciones, Everest, Peter Hammer, Picus Verlag, Bish Bash Book, Larousse,

La joie de lire, Circonflexe, Flammarion-Père Castor, Nathan, Gakken, Kane Miller.

 

sito internet_Chiara Carrer

 

 

Federica Iacobelli

 

Nata a Roma nel 1975 e cresciuta a Napoli, dopo la laurea in greco antico e la specializzazione in

giornalismo si è dedicata alla scrittura: per la stampa, la narrativa, il teatro. Con il compositore

Daniele Furlati ha scritto Novelle fatte al piano, spettacolo tratto dalle Novelle fatte a macchina di

Gianni Rodari. Nell’ambito del progetto Petrolio di Mario Martone (2002) ha collaborato alla

drammaturgia dello spettacolo Pa'. È autrice della narrazione per ragazzi A spasso con Peggy

(produzione Scuderie del Quirinale-Palaexpo, Roma) e del monologo Era di Maggio Giovanni,

liberamente tratto da Per questo mi chiamo Giovanni di Luigi Garlando e oggi tradotto anche in

Francia (Il etait de mai). Per la narrativa, ha scritto Michelangelo. Polvere di marmo pennelli in

aria (segnalato al Premio Città di Roma per Gianni Rodari 2006), La piccola anna e il piccolo hans

(Giannino Stoppani Edizioni, illustrazioni di Chiara Carrer) e Correre, saltare, lanciare, leggere

(con Grazia Gotti, edito da Fabbri). Per Giannino Stoppani Edizioni ha curato il quaderno letterario

Mercurio dei piccoli; per Emmebi Edizioni (con Emiliano Schmidt Fiori) la collana di teatro per

ragazzi Il cigno nero.

 

 

Egidio Bonomi

 

Giornalista e scrittore, è autore di numerose opere teatrali in dialetto bresciano e in lingua. Autore

anche di romanzi, testi storici locali. Vive a Lumezzane da sempre. È stato inviato speciale del

Giornale di Brescia con il quale continua un'intensa collaborazione.

 

 

Maurizio Baselli

 

È illustratore, vignettista e caricaturista. È nato nel 1966 e vive a Borgo San Giacomo. Ha

frequentato la scuola di grafica e disegno di Ruben Sosa. Collabora abitualmente con la Compagnia

della Stampa: sue le illustrazioni per i cinque volumi della collana Le belle storie (tra gli autori

Enrico Mirani, Carla Boroni, Daniele Ora) e per la raccolta di racconti di Luisa Sala “Il grande

cerchio”. Collabora come vignettista al periodico dell’Aib-Associazione Industriali Bresciani.

Attualmente ha in preparazione le caricature su personaggi e fatti bresciani per la mostra “Pennini

graffianti” promossa dall’Assessorato ai Beni e alle Attività culturali della Provincia che sarà

ospitata a Brescia in Palazzo Martinengo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  edizione 2018

     Iosù

 

  home

  cos'è la Torre delle Favole

  la Biblioteca delle Favole

  collaborazioni

  edizioni precedenti

  contatti

  video

  la Torre in viaggio!

  lavora con noi

  VideoLibri

 

  autore

  programma

  pubblicazioni

  rassegna stampa

  fotografie & disegni

  video

 

 


www.latorredellefavole.it